LE ZANZARE POSSONO ESSERE PERICOLOSE PER LA SALUTE UMANA

zanzaratigre

La zanzara tigre (Aedes Albopictus) è vettore di diverse patologie trasmesse da Arbovirus tra le quali Dengue, Chikungunya e di recente l'infezione da Virus Zika, malattia di cui si sono avuti numerosi episodi in forma epidemica in molte nazioni extraeuropee; questa é caratterizzata da sintomi lievi come febbricola, eruzioni cutanee (soprattutto maculo-papulari), congiuntivite, mal di testa e dolori articolari, che compaiono tra i 3 e i 12 giorni dopo la puntura della zanzara vettore e possono durare da 2 a 7 giorni.
Una persona su quattro sviluppa sintomatologia.
Le femmine di zanzara pungono l'uomo e gli animali soprattutto di giorno, meno frequentemente nel tardo pomeriggio e nelle ore serali.

La zanzara comune (specie Culex) pungendo gli uccelli migratori infetti può trasmettere microorganismi patogeni tra cui il virus della “West Nile fever” (Febbre del Nilo) ad altri animali (cavalli) che ne divengono serbatoi e all'uomo che può ammalarsi anche gravemente, soprattutto nel caso di soggetti fragili e immunodepressi (bambini, anziani, ammalati cronici). E' maggiormente aggressiva la sera.

LA LOTTA CONTRO LE ZANZARE SI PUÒ VINCERE SOLO CON LA COLLABORAZIONE DI TUTTI I CITTADINI

Allegati

LE ZANZARE

Note: MATERIALE INFORMATIVO

Data: 17/05/2017 Ultima modifica: Mer, 17/05/2017 - 12:48