Ordinanza per il risparmio idrico e limitazioni per l'utilizzo dell'acqua potabile

Ordinanza per il risparmio idrico e limitazioni per l'utilizzo dell'acqua potabile

La grave situazione di emergenza idrica ha portato alla scelta di emanare un’ordinanza sindacale per ridurre il consumo di acqua potabile. L’ordinanza n. 139 del 26/07/2022 dispone alcuni divieti per ridurre gli sprechi e fornisce raccomandazioni utili per un utilizzo più consapevole di questa preziosa risorsa.

In particolare, si stabilisce il divieto di prelievo e di consumo di acqua potabile per:

  • l'irrigazione ed annaffiatura di giardini e prati. Tali attività sono consentite esclusivamente nella fascia oraria dalle ore 22,00 alle ore 06,00;
  • il lavaggio di veicoli privati, ad esclusione di quello svolto dagli autolavaggi;
  • il nuovo riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino e piscine private.

Si raccomanda inoltre di:

  • controllare il corretto funzionamento dei propri impianti idrici ed irrigui al fine di individuare eventuali perdite occulte;
  • usare in casa dispositivi per il risparmio idrico quali i frangigetto per i rubinetti;
  • usare lavatrici e lavastoviglie sempre a pieno carico;
  • preferire per l’igiene personale l'uso della doccia, in alternativa al bagno;
  • chiudere sempre l'acqua quando non serve;
  • lavare le verdure dentro un contenitore, anziché con acqua corrente;
  • non scongelare gli alimenti sotto l'acqua corrente;
  • utilizzare l'acqua di lavaggio della frutta e della verdura per innaffiare le piante e in generale riutilizzare l'acqua ogni volta che si può.

L'ordinanza sarà in vigore da oggi 26/07/2022 fino alla sua revoca, al termine della criticità idrica.

Allegati

Ordinanza per il risparmio idrico e limitazioni per l'utilizzo dell'acqua potabile

Note: Scaricare allegato

Data: 26/07/2022 Ultima modifica: Mar, 26/07/2022 - 12:11